NOVITA’ IN ARRIVO!!

Notizia importante: sono in arrivo nuovi itinerari!! Con l’arrivo della primavera ho deciso di aggiungere qualche nuovo tour a quelli già proposti sul mio sito (che potete prenotare cliccando QUI), e in questo articolo vorrei fornirvi un anticipo del primo itinerario che sarà presto disponibile. Questa visita guidata include i principali monumenti ad ingresso gratuito per gli studenti e quindi si rivolge in particolare alle scuole di ogni ordine e grado: sarà un viaggio istruttivo, ma anche molto divertente attraverso la storia ed i personaggi che hanno reso grande la città di Ravenna nel mondo intero durante il V e VI sec. d.C.

Vi presento…”RAVENNA e CLASSE per studenti

Ravenna, grazie anche alla sua particolare posizione geografica fu in passato tre volte capitale e questo spiega i numerosi tesori romani e bizantini che la rendono una delle più belle città d’arte in assoluto.

I monumenti interessati in questo tour sono:

  • il Battistero degli Ariani ed il mausoleo di Teodorico databili fine V inizio VI secolo quando Ravenna, dopo la caduta dell’impero romano, fu conquistata dai Goti e divenne la loro capitale. Una parentesi durata 33 anni prima della riconquista romana da parte dell’imperatore orientale Giustiniano. Il mausoleo del re Goto Teoderico, situato in mezzo ad un bellissimo parco ci svela tutta la sua eccezionalità osservando da vicino i numerosi blocchi in pietra d’ Istria connessi a secco senza malta e l’ imponente monolite dal peso di circa 400 tonn. (unico monolite nella storia ad essere utilizzato come cupola). Insieme ai 12 modiglioni che circondano la straordinaria cupola possiamo intravedere una corona regale oppure un elmetto di un soldato.
    .
  • La Chiesa di San Giovanni Evangelista, commissionata all’inizio del V secolo dall’imperatrice Romana Galla Placidia nasce da un ex voto da parte della stessa imperatrice di ritorno a Ravenna da Costantinopoli durante un pericolosissimo naufragio. Nel portale di ingresso si notano chiaramente tutti i dettagli della vicenda in cui risalta l’imperatrice ai piedi del Santo, custode della sua intima preghiera di salvezza, allo scopo di giungere sana e salva a Ravenna insieme al figlio Valentiniano dopo il terribile naufragio che li ha colpiti.

    Riuscite a riconoscere quei numerosi puntini in oro che decorano la sua dalmatica indossata sopra il pallio?…Niente paura! Lo scopriremo insieme a tante altre curiosità che questa magnifica chiesa custodisce.

  • Il “pezzo” forte è rappresentato sicuramente dalla splendida basilica bizantina dedicata al primo vescovo di Ravenna, Sant’Apollinare in Classe e Santo Patrono della città di Ravenna (23 luglio). Apollinare venuto da Antiochia a Roma con l’apostolo Pietro diffonderà il culto cristiano in questo territorio ancora in parte pagano. Il suo culto si diffonde velocemente fin dall’alto medioevo ed è considerato il Santo nazionale della dominazione bizantina in Occidente. Questa magnifica basilica che risale alla prima metà del VI secolo sorge proprio sul luogo del martirio del Santo avvenuto dopo terribili persecuzioni e si trova a Classe circa 5 km da Ravenna sede antico porto romano di Classe. Pensate che immagini del Santo sono riportate anche nella cattedrale di Chartres, in Alsazia e a Firenze. Accanto alla rappresentazione del Santo titolare della basilica, il tema ricorrente scelto dai bizantini per simboleggiare il loro potere politico e spirituale è rappresentato dalla Trasfigurazione di Gesù sul Monte Tabor, evento eccezionale nella vita di Cristo. Si tratta davvero di un’opera musiva di straordinaria bellezza.
    .
  • Infine, non posso non parlarvi dell’Antico Porto, uno dei più importanti scali portuali del mondo romano e bizantino che è stato da poco riportato alla luce dopo anni di scavi i quali ci hanno regalato importantissime testimonianze, come una parte di strada basolata, le fondamenta degli antichi magazzini portuali, parti musive insieme a gioielli, monete e anfore oggi esposte nel nuovo museo “Classis” inaugurato di recente, un’altra perla di eccezionale importanza che racconta la storia di Ravenna dalle origini fino all’Anno Mille.

Approfittiamo di queste meraviglie del tutto gratuite per fare un vero e proprio viaggio all’indietro nel tempo che fu, per comprendere maggiormente anche il nostro presente.

Questo itinerario potrà essere svolto in una giornata intera (aggiungendo, se avanza tempo, anche la visita alla tomba di Dante e alla cripta di San Francesco) o anche in mezza giornata, selezionando solo alcuni monumenti tra quelli sopra proposti.
Non farti scappare questo incredibile tour! presto saranno disponibili informazioni più dettagliate sulle modalità e sui prezzi della visita guidata: seguimi anche su Facebook e Instagram per restare sempre aggiornato. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × quattro =