Dolci Curiosità: IL MASCARPONE

Ecco a voi un dessert davvero tipico della gastronomia romagnola: il MASCARPONE.
Questa soffice mousse al cucchiaio è infatti la regina della tavola in Romagna, quando si sceglie di terminare un pasto con gusto e secondo la tradizione.
Declinabile in svariate versioni, può soddisfare anche i palati più difficili, grazie alla sua avvolgente corposità, in grado di esaltare qualsiasi sapore.
La tradizione vuole che generalmente il mascarpone sia decorato con scaglie di cioccolato fondente e servito in apposite coppette, come tipico dolce al cucchiaio.

 

Tuttavia, non mancano le alternative: il mascarpone
può essere decorato anche con frutta fresca, biscotti e
meringhe.

 

 

E’ un dolce davvero immancabile sulle tavole romagnole:  è il dessert per eccellenza della domenica e delle Festività.
E se non si ha tempo per prepararlo, viene ordinato e prenotato in latteria, perché davvero le tavole delle feste non possono restarne sfornite

E’ il simbolo della Festa e della tradizione in Romagna.
Servito nelle tradizionali coppette in vetro oppure utilizzato per guarnire, farcire e accompagnare dolci secchi e Pan di Spagna.

 

Diventa indispensabile durante le Festività Natalizie, per esaltare il gusto dei tipici dolci di Natale, come Panettoni e Pandori.

Insomma il mascarpone merita davvero il titolo di dolce tipico romagnolo. Per cui se venite in vacanza in una delle magnifiche cittadine di Romagna non potete davvero esimervi dall’assaggiarlo.

Se volete provare a realizzare il mascarpone romagnolo nella vostra cucina, di seguito vi fornisco la tradizionale ricetta, per portare un po’ di Romagna anche sulla vostra tavola!

 

RICETTA PER 4 PERSONE:

Ingredienti

  • Mascarpone 500g
  • Zucchero 125g
  • 4 Tuorli a temperatura ambiente
  • Per decorare: cacao amaro in polvere, frutta fresca, biscotti o meringhe.

Preparazione

  1. Per preparare la crema al mascarpone, versate in un pentolino l’acqua e unite lo zucchero semolato mescolate leggermente in modo da far inumidire per bene lo zucchero che dovrete portare a 121°C (misurate con un termometro da cucina la temperatura esatta); se non avete un termometro, lo sciroppo sarà pronto quando in superficie si formeranno delle bollicine piccole e bianche.
  2. Poco prima di raggiungere i 121°C, quindi raggiunti circa i 115°C cominciate a montare i tuorli con le fruste elettriche oppure utilizzando una planetaria. Quando lo sciroppo avrà raggiunto i 121°C, versatelo a filo sui tuorli, continuando a montare. Montate fino al completo raffreddamento. Si ottiene così la pate à bombe, la base di tante preparazioni di pasticceria.
  3. In una ciotola stemperate leggermente il mascarpone con una spatola. Aggiungete al mascarpone, poco alla volta, i tuorli montati e oramai freddi, mescolando con una spatola morbida, con movimento dal basso verso l’alto fino ad ottenere una crema omogenea.
  4. La crema è pronta! Gustatela accompagnandola a fette di panettone o pandoro oppure versatela in bicchierini da dessert e guarnite a piacere con del cacao amaro setacciato.

(fonte ricetta: Giallo Zafferano)

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 6 =